martedì 2 maggio 2006

Primo maggio: concerto e interviste dei giornalisti

Lunedì primo maggio si è svolto il tradizionale concerto del primo maggio, organizzato dai sindacati. Essendo la festa dei lavoratori i giornalisti si sono sbizzarriti chiedendo ai giovani cosa facevano in piazza San Giovanni. Le risposte sono spaziate entro tutta una serie di fronzoli filosofici, palesemente incalzati dal giornalista di turno. Nessuno, dico nessuno ha detto di essere in piazza San Giovanni per ascoltare un grande concerto, ricco di star e grandi nomi, peraltro gratuito.
Inoltre ricordo che, nel concerto del 2002 che ho seguito direttamente dalla piazza, girava una quantità di maria enorme e io sono uscito come se mi fossi fatto una canna di dimensione ciclopica.
Quanti erano a San Giovanni per ribadire i diritti dei lavoratori, il no alle mafie e la lotta alla precarietà? Quanti invece erano lì per ascoltarsi un concerto, partecipare a un evento e farsi un paio di canne con gli amici?
Ok, non i valori proposti non siano importanti, ma credo che pochi giovani sarebbero disposti a spendere decine o centinaia di euro per manifestare un appoggio a questi ideali.
Il concerto gratuito tira perchè è un concerto gratuito. Anche John Lennon ha fatto un concerto gratis a Roma e c'erano 500mila persone e nessuno ha tirato in ballo gli ideali...

4 commenti:

Anonimo ha detto...

non ho mica capito se sei favorovole alle canne o meno...

Andrea Occhi ha detto...

Non sono favorevole, anzi... l'impunità che vigeva in quella situazione mi sconvolge: ho visto ragazzi rollarsi una canna davanti ai vigili urbani, ai finanzieri e anche alla polizia....

Anonimo ha detto...

se vuoi sconvolgerti allora vai alla festa di radio onda d'urto a bs...

Andrea Occhi ha detto...

già fatto! e sono rimasto sconvolto dalla totale indifferenza verso questo fatto di tutte le forze dell'ordine.
Magari ne farò un post fra un po'....